Cronaca

Scatta il coprifuoco a Salerno, al via i controlli in attesa del lockdown

Protesta dei commercianti a Salerno, Prefetto prepara i controlli in virtù delle alle recenti disposizioni normative

Un incontro dopo la protesta dei commercianti Salerno. Si è nuovamente riunito in call conference presso la Prefettura il Comitato provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica, convocato dal Prefetto Francesco Russo per riesaminare la situazione riguardante il monitoraggio, l’attuazione e l’esecuzione delle misure anti-Covid.

Un incontro convocato anche alla luce delle recenti disposizioni nazionali e regionali, che hanno disposto misure più restrittive per quanto concerne le attività commerciali e i servizi di ristorazione nonché, per la Regione Campania, prescrizioni riguardanti la mobilità dei cittadini residenti sul territorio nonché l’anticipazione dell’obbligo di chiusura di tutte le attività commerciali, sociali e ricreative dalle 23 alle 5.

Protesta dei commercianti Salerno, incontro convocato dal Prefetto Russo

All’incontro hanno partecipato, oltre alle Forze di Polizia, il Presidente della Provincia, e, in rappresentanza del Comune di Salerno, l’Assessore Loffredo, in rappresentanza dell’ASL, il dottor Saggese e il dottor Della Porta. Al tavolo gli amministratori locali hanno segnalato il disagio manifestato dalle categorie dei commercianti e dei ristoratori che, avendo già sofferto la chiusura disposta nei mesi precedenti, si trovano a vivere queste ulteriori restrizioni con seria preoccupazione per il futuro delle loro attività.

Il Prefetto, dopo aver fatto un punto di situazione sulle attività di controllo sinora poste in essere grazie all’impegno corale di tutti gli uomini delle Forze di Polizia, ha affermato che verrà nuovamente rimodulato il dispositivo di controllo attualmente in atto, adeguandolo alle recenti disposizioni normative e tenendo altresì conto delle prossime festività dell’1 e 2 novembre che porteranno ad un incremento della mobilità sul territorio.

Chiaramente si tratta di disposizioni collegate all’ordinanza regionale in vigore da oggi che prevede il coprifuoco: da lunedì, se dovesse effettivamente scattare il lockdown invocato da De Lucala situazione cambierebbe ulteriormente.

Fondamentale la collaborazione della cittadinanza

Ha concluso che il lavoro finora posto in essere ha dato per il passato proficui risultati nella nostra provincia, ma che occorre la collaborazione di tutti i cittadini che dovranno continuare a comportarsi con senso di responsabilità, rispettare le regole con il senso civico finora dimostrato, non abbassare la guardia sulle misure che tutti noi dobbiamo osservare, ancor più in questo momento in cui i numeri dell’andamento della curva epidemiologica hanno registrato un incremento

Uguale appello è venuto dai rappresentanti dell’ASL che, nell’evidenziare l’implementazione da parte dell’Azienda dei servizi sia di tracciamento che di ricovero e cura, hanno ribadito la necessità che tutti i cittadini mantengano scrupolosamente l’osservanza delle regole di distanziamento e di protezione individuale per evitare la diffusione del virus.


Tutte le notizie sul coronavirus

Il sito del Ministero della Salute

Articoli correlati

Back to top button