“Non lavoro perché ho votato per l’opposizione”, uomo si incatena per protesta a Pontecagnano

protesta-pontecagnano-municipio-uomo-incatenato

Protesta a Pontecagnano al Municipio: disoccupato si incatena: "Sto cercando lavoro da diverso tempo e non riesco a capire perché non mi fanno lavorare"

Protesta Pontecagnano nei pressi del Municipio. Il 32enne V.M si è incatenato alle panchine situate nei giardini di Palazzo di Città annunciando di voler intraprendere uno sciopero della fame e della sete in nome del diritto al lavoro.

Protesta Pontecagnano nei pressi del Municipio: 32enne si incatena alle panchine

L’uomo, ai microfoni di Zerottonove ha spiegato i motivi del suo gesto: “Sto cercando lavoro da diverso tempo e non riesco a capire perché non mi fanno lavorare. Ho deciso di fare la protesta con le catene perché qui nessuno mi ascolta. Io ho due bambine e una moglie. Ho sempre lavorato per 10 anni, 3 mesi all’anno. Da circa due anni non mi fanno lavorare perché ho votato per l’opposizione. Se sono arrivato a questa scelta è perché la mia situazione è davvero grave. Aiutassero le persone che hanno reddito pari a 0”.


Tutte le notizie sul coronavirus

Il sito del Ministero della Salute

 

 

Sostieni la nostra redazione.

Offrici un caffè

TAG