“Impegni non mantenuti”, sit-in di protesta dei lavoratori di Salerno Pulita

protesta-salerno-pulita-28-gennaio

La protesta di Salerno Pulita: "Azienda non ha mantenuto impegni presi". Sit-in di protesta ieri mattina davanti a Palazzo di Città

Scatta la protesta dei dipendenti di Salerno Pulita. Nella mattinata di ieri, martedì 28 gennaio, si sono registrati ritardi nella raccolta dei rifiuti a causa del sit-in di protesta dei lavoratori dell’azienda municipalizzata.

La protesta di Salerno Pulita

Come riportato da Il Mattino nell’articolo a firma di Carmen Incisivo, l’obiettivo dei dipendenti è quello di incontrare i vertici dell’azienda i quali, secondo quanto riferito dai lavoratori, “non hanno ancora rispettato gli impegni presi”. In particolar modo a far scattare la protesta è stato l’atteso ma non ancora realizzato passaggio da tempo parziale a pieno per oltre cento dipendenti.

Il pensiero dei lavoratori

Domenico Merolla, segretario regionale Filas Campania, ha spiegato: “I lavoratori di Salerno pulita sono persone perbene e oneste che fanno l’interesse collettivo non sono affatto i 500 che ogni tanto il governatore nomina ma sono 320 persone impegnate nella raccolta di cui 157 ancora con contratto part-time.

L’azienda municipalizzata e il socio, che è il Comune, hanno più volte intrattenuto con noi incontri e sottoscritto accordi ma a oggi non vediamo alcun fatto concreto. Aspettiamo da dieci anni che si completi l’iter per la stabilizzazione. È il momento di passare ai fatti e di mettere mano alla riorganizzazione dei servizi ed a un vero piano di crescita per l’azienda”.

TAG