Cronaca

Cerca di rubare l’eredità della zia morta: condannato ad un anno e 10 mesi

Prova a rubare eredità della zia morta, condanna confermata ad un 45enne di Nocera Inferiore. Respinto il ricorso alla Cassazione

Confermata la condanna ad un anno e 10 mesi per aver provato a rubare l’eredità della zia morta. Protagonista della vicenda, un 45enne di Nocera Inferiore che si è visto rigettare il ricorso dalla Corte di Cassazione come riportato dall’edizione odierna del quotidiano Il Mattino.

Prova a rubare l’eredità della zia morta, condanna confermata

Stando a quanto ricostruito dall’accusa, il 45enne si sarebbe introdotto in casa della zia malata con lo scopo di rubare password e documenti del fondo nazionale di pensione complementare per dipendenti di Poste Italiane. Avrebbe anche inoltrato un modulo per designare i soggetti beneficiari al gestore del suddetto fondo, utilizzando una firma falsa della zia morta in modo da incassare i soldi della posizione maturata.

Articoli correlati

Back to top button