Provvedimenti nel Cilento e nell'Irno per far fronte alla crisi idrica

acqua

Provvedimenti nel Cilento e nell'Irno per far fronte alla crisi idrica

Sono nove i comuni del Cilento rimasti senz’acqua a causa della crisi idrica. La Consac diffonde un nuovo avviso nel quale comunica che la notevole riduzione delle portate idriche porterà alla sospensione dell’erogazione idrica per consentire l’accumulo di acqua nei serbatoi.

I comuni interessati sono: Cannalonga, Moio della Civitella e frazione Pellare, Gioi e frazione Cardile, Salento, Orria e frazione Piano Vetrale, Perito e frazione Ostigliano, Stio e Campora.

L’interruzione idrica avverrà a partire dalle ore 16 di tutti i giorni fino alle 8 del giorno successivo, fino a nuovo avviso.

A causa della perdurante grave siccità l’Ausino procederà alla razionalizzazione della erogazione dell’acqua. Nelle frazioni Fusara e Caprecano e in località Fariconda alta a Baronissi i rubinetti rimarranno chiusi dalle ore 22.00 alle ore 6.00 lunedì, mercoledì, venerdì.

(fonte RadioAlfa)

TAG