Puc ad Agropoli: «colpevoli ritardi»

Riceviamo e pubblichiamo

AGROPOLI. Riceviamo e pubblichiamo comunicato dell’ingegnere Consolato N. Caccamo, ex candidato alla regione Campania e portavoce del MeetUp Cittadini Cinque Stelle Agropoli.

“Nella nostra città, così come in tanti atri comuni della Campania, è scaduto il termine utile per Piano Urbanistico Comunale (Puc). In assenza di una pianificazione urbanistica vigente è comunque possibile presentare progetti presso l’Ufficio Tecnico Comunale ma il rischio è che queste pratiche potrebbero non rispettare alcun vincolo e assumere un carattere speculativo, selvaggio se non addirittura dannoso per il nostro territorio. Non essendo più zonizzate le varie aree comunali, al di fuori del perimetro urbano si può dare alle nuove edificazioni la destinazione d’uso più disparata.

Il nostro timore, fondatissimo, è che per approvare i progetti presentati in tempi brevi, e quindi prima che la regione proroghi i tempi di adozione del Puc, l’ufficio tecnico possa accelerare il rilascio di permessi a costruire consentendo ai titolari di presentare solo ad inizio lavori lo svincolo idrogeologico, pratica fino ad ora mai adottata dall’ufficio tecnico.

Per questo auspichiamo che la nostra amministrazione proceda rapidamente a approvare il Piano Urbanistico e compia un atto di responsabilità che abbia come finalità quello di valutare con cautela tutti i progetti che in questi giorni si stanno copiosamente presentando presso l’Ufficio Tecnico del Comune di Agropoli.

Confidiamo che l’amministrazione comunale sia vigile nei confronti di coloro che approfittano di questa mancanza politica per tutelare i propri interessi a discapito del territorio”.

TAG