Politica

Dal pugno duro alle alghe, il mare sporco a Paestum è un mistero

CAPACCIO PAESTUM. «Il nostro mare è pulito, la colorazione dell’acqua dipende dalla alghe». Così risponde il sindaco Franco Palumbo alle critiche e alle segnalazioni dei giorni scorsi sul mare sporco a Paestum. Se fino a qualche settimana fa, lo stesso sindaco Palumbo parlava di pugno duro contro chi sversava in mare e di controlli straordinari, oggi la colpa sarebbe della alghe.

Un cambio di vedute che non può far piacere a bagnanti e vacanzieri, che continuano ad inviare segnalazioni sul mare sporco a Paestum.



Le dichiarazioni del sindaco

“Ogni risposta a chi denigra il nostro mare e il nostro territorio è superflua. Fanno un danno prima a se stessi e ai loro figli, e poi a tutta la comunità.

Anche le ultime analisi lo confermano, il nostro mare gode di ottima salute. Nello specifico, a seguito degli esposti presentati per il mare inquinato in località Laura, immediatamente l’Arpac ha eseguito dei prelievi e i risultati, così come documentato in foto e come riscontrabile sul sito ufficiale dell’Agenzia regionale per la protezione ambientale, sono eccellenti.

I nostri cittadini e i turisti che frequentano in questo periodo Capaccio Paestum possono stare tranquilli e godersi la bellezza della nostra costa. Colgo l’occasione anche per ricordare che tali prelievi saranno eseguiti anche in altri punti del litorale per certificare la salubrità del nostro mare.

Per chi parla, invece, di colorazione verde dell’acqua, tengo a precisare che si tratta di un fenomeno naturale, provocato dalle alghe e causato anche dalle temperature alte, così come accade non solamente lungo la nostra costa”.


I dati Arpac

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button