Curiosità

Quali sono i vantaggi di un antifurto senza fili

L’antifurto senza fili è molto gettonato tra i proprietari di casa o di attività: si tratta di dispositivi di facile installazione

L’antifurto senza fili è molto gettonato tra i proprietari di casa o di attività commerciali, i principali motivi del feeling con i consumatori è relativo al fatto che si tratta di dispositivi di facile installazione, per i quali non è necessario ricorrere ad opere murali con tutto ciò che comporta questo genere di intervento.

I vantaggi collegati alla scelta di un impianto di sorveglianza wireless vanno oltre il semplice fatto di non comportare interventi tali da andare anche ad incidere sul costo finale dell’operazione. Andiamo a vedere nel dettaglio quali sono gli altri benefici assicurati da un impianto di allarme senza fili.

Antifurto senza fili: di cosa si tratta

Un antifurto senza fili è un impianto che per funzionare non richiede il cablaggio dei fili dei vari componenti. La sua gestione, infatti, avviene con una comunicazione su mobile imperniata su una SIM. Nel sistema approntato in questo modo, la centrale d’allarme, indicata anche come centralina, assume il compito di gestire tutte le operazioni previste, a partire dal trattamento dei segnali provenienti dai sensori di movimento e da quelli provenienti da porte o finestre protette. Ove si verifichi una anomalia tale da far sospettare un tentativo di intrusione scatta la sirena, allertando gli abitanti dell’area attaccata.

Se i prezzi di un sistema di questo genere possono essere anche elevati, occorre al tempo stesso ricordare che la sua installazione deve essere affidata a tecnici specializzati. Ricorrere al fai da te senza avere le necessarie competenze, infatti, rischia di lasciare pericolosi varchi in cui possono intrufolarsi i malintenzionati per svaligiare l’abitazione o la struttura protetta.

Quali sono i vantaggi di un antifurto senza fili?

Come abbiamo ricordato, optare per un sistema di questo genere rende del tutto inutile dare vita a costose opere murarie necessarie invece nel caso di un impianto filare. A questo primo vantaggio, che può essere cospicuo in termini puramente finanziari, se ne aggiungono poi altri, tra i quali occorre ricordare, in particolare:

  • la facilità di installazione;
  • l’assenza di cavi che potrebbero essere tagliati dai malviventi rendendo del tutto inefficace l’impianto;
  • una trasmissione dei segnali di allarme non solo rapida, ma resa più sicura dalla comunicazione in radiofrequenza tra sensori, centralina e sirena d’allarme;
  • la possibilità di aggiungere nuovi componenti in base a sopravvenute esigenze;
  • la possibilità di gestire il proprio allarme tramite una App attivandolo o disattivandolo in base alle necessità del momento. In alcuni casi gli utenti sono anche in grado di monitorare da remoto ciò che accade nella propria abitazione;
  • quella di smontare il sistema e ricrearlo in un nuovo ambiente in caso di trasferimento presso altro domicilio.

Il vero valore aggiunto di un sistema antifurto wireless è dato dalla connessione ad una centrale operativa lungo tutto l’arco della giornata. I tentativi di effrazione sono subito segnalati alle guardie giurate, cui spetta il compito di verificare se il problema segnalato sia reale o se dipenda al contrario da eventi fortuiti analizzando il video degli eventi, e inviare gli opportuni soccorsi in caso di attacco reale.

Articoli correlati

Back to top button