Eventi e cultura

Radio Castelluccio inaugura Rcs 75 Digital Hub nel cuore di Salerno

Nel cuore di Salerno e della Piana del Sele, nasce il più grande Digital Hub a cura di RCS75, un vero e proprio incubatore di attività

Radio Castelluccio fa un passo verso il futuro: venerdì 16 Luglio inaugura Rcs 75 Digital Hub. Nel cuore di Salerno e della Piana del Sele, nasce il più grande Digital Hub a cura di RCS75, un vero e proprio incubatore di attività: corsi di formazione, coworking, laboratori, organizzazione di eventi, merchandising. Il tutto interconnesso dalla musica e dall’informazione che da ben 45 anni contraddistinguono Radio Castelluccio e accompagnano i suoi radioascoltatori.

Radio Castelluccio apre a Salerno il digital hub

Da sempre la radio rappresenta per il territorio un punto di aggregazione in particolare per i più giovani, offrendo concrete opportunità e realizzando attività di formazione per le scuole e le università. RCS75 è, infatti, da diversi anni tra gli enti convenzionati con l’Università degli Studi di Salerno per svolgere tirocini curriculari.

Con la nascita del nuovo e innovativo Digital Hub saranno organizzati dei corsi di formazione certificati per speakers, aspiranti giornalisti e tecnici radiofonici, rivolti ai giovani talenti che amano il mondo della radio e vogliono entrare a farvi parte. Inoltre, da quest’anno RCS75 è stata selezionata e inserita tra i partner di Erasmus Plus, il programma dell’Unione europea per l’istruzione e la formazione rivolta agli studenti.

Ma le novità non sono finite qui, perché tra le attività del Digital Hub troviamo anche il merchandising. È in corso di realizzazione una linea di abbigliamento e accessori targata “Bacionerie”, con richiami al mondo della musica e dell’arte in genere che presto sarà disponibile online sullo store ufficiale e presso la nuova sede.

Radio Castelluccio

La nascita di Radio Castelluccio nel 1976

RCS75, per chi la conosce da più tempo Radio Castelluccio, è stata fondata a Battipaglia il 14 maggio del 1976 dal visionario Mario Rossomando e dal 1997 è guidata dal suo degno erede l’editore Lucio Rossomando. Grazie alla passione e agli insegnamenti, trasmessi da papà Mario, scomparso troppo presto, Lucio ha fatto si che la radio in questi 24 anni continuasse a stare al passo con i tempi, innovandosi e digitalizzandosi, riuscendo a farsi spazio tra i grandi network regionali e nazionali.

Le parole di Lucio Rossomando

“Il Digital Hub è il frutto di anni di sacrifici e dedizione per quello che io non considero solo il mio lavoro. È sempre stato un sogno creare un luogo di aggregazione e soprattutto formazione per i più giovani e non solo. – afferma l’editore Lucio Rossomando – Tutto questo però è stato possibile grazie anche alle persone che mi sono state vicino, amici, collaboratori, partner, sponsor e non per ultimo la mia famiglia, le quali hanno creduto in me, nelle mie idee e mi hanno supportato nella concretizzazione del progetto.”
L’appuntamento è per venerdì 16 luglio, a Salerno in via Santi Martiri Salernitani n.15, a soli 300 metri dalla stazione centrale. Una giornata no stop di dirette, è possibile seguirci sui social dalla pagina ufficiale Facebook e Instagram di RCS75, sul canale 697 del digitale terrestre, su RadioPlayer l’app ufficiale delle radio italiane, su Amazon firetv, su Google Home e Amazon Alexa, sui dispositivi digitali di ogni genere e in FM sui 103.200 e 92.800.

Francesco Piccolo

Giornalista professionista, direttore del network L'Occhio che comprende le redazioni di Salerno, Napoli, Benevento, Caserta ed Avellino. Direttore anche di TuttoCalcioNews e di Occhio alla Sicurezza.

Articoli correlati

Back to top button