Cronaca

Shock a Nocera: ragazzina aggredita e picchiata da tre coetanee | IL VIDEO SUI SOCIAL

Ragazza picchiata a Nocera, il video sui social: indaga la Polizia. Sarebbero almeno tre le ragazze, forse minorenni, le protagoniste

Immagini shock da Nocera Inferiore dove una ragazza è stata picchiata da alcune coetanee e ripresa con un telefonino. Sul caso indaga la Polizia di Nocera Inferiore che sta analizzando un video che da ore circola sui social. Si lavora per risalire al luogo e all’ora dell’accaduto, ma soprattutto alle responsabili dell’aggressione come riportato dall’edizione odierna del quotidiano Il Mattino.

Ragazza picchiata a Nocera, il video sui social

Sarebbero almeno tre le ragazze, forse minorenni, le protagoniste dell’accaduto. Avrebbero aggredito una quarta ragazza in via Gramsci, non lontano da corso Vittorio Emanuele, nel cuore del centro cittadino di Nocera Inferiore. Il tutto, ripreso con un telefonino da un’altra persona: il video è stato divulgato via social e mostra la violenza subita dalla vittima, prima afferrata per i capelli, poi colpita con schiaffi e calci. È stata poi immobilizzata alle gambe, e mentre prova a rialzarsi, viene nuovamente pestata come mostrano le brutali immagini.

La condanna del sindaco

In merito è intervenuto il sindaco Paolo De Maio, il quale ha parlato di “Episodi di bullismo e di violenza come questi ci preoccupano e ci richiamo alla nostra responsabilità prima come genitori e educatori e poi come amministratori. Con il presidio delle forze dell’ordine nel fine settimana e con la previsione di una presenza rafforzata dei vigili urbani”.

Le indagini

Sull’episodio proseguono le indagini da parte delle forze dell’ordine. Gli agenti della Polizia di Stato stanno setacciando il video che circola insistentemente sui social. C’è chi parla di un episodio recente e chi – invece – sostiene che l’aggressione si sia consumata qualche mese fa. Inoltre, c’è chi sostiene che le responsabili dell’aggressione provengono da un’altra città. Sono tutte notizie che andranno verificate ed analizzate delle forze dell’ordine, al lavoro per risalire alle responsabili dell’aggressione e anche all’autore del video diventato particolarmente virale in queste ore.

Articoli correlati

Back to top button