Cronaca

Raid al Provveditorato: falsi insegnanti di sostegno bruciano le prove

L’incendio al Provveditorato di Salerno sarebbe stato un vero e proprio raid mirato. Secondo gli inquirenti, nel mirino c’erano le prove di documenti falsi presentati da insegnanti di sostegno.

Falsi insegnanti di sostegno, rogo al Provveditorato per bruciare le prove

Inizialmente si pensava a un atto di vandalismo. In seguito, secondo quanto riporta il quotidiano Il Mattino, gli elementi emersi avrebbero invece indirizzato le indagini verso una vera e propria strategia criminale. L’obiettivo? Distruggere documenti e incartamenti che attesterebbero una truffa relativa a falsi docenti di sostegno.

Insomma, mandare in fumo ogni minima prova di un gigantesco illecito, fatto di documenti falsi consegnati all’ente, con l’obiettivo di ottenere un’assunzione come insegnante di sostegno.

Continua a leggere…

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button