Cronaca

Roccapiemonte, raid punitivo ad ottobre: figlio di un agente ferito, in 12 nei guai

Chiusa l’indagine sul raid di Roccapiemonte che lo scorso 22 ottobre portò al ferimento di un 18enne, figlio di un poliziotto che si trovava sul posto per caso in compagnia di un amico.

Raid di Roccapiemonte, chiuse le indagini

Come riporta Il Mattino nell’articolo a firma di Nicola Sorrentino, dodici persone sono indagate con l’accusa di devastazione. Si tratta principalmente di giovani, tra i 20 ed i 21 anni, di Nocera Inferiore. Il gruppo – stando alla ricostruzione degli inquirenti – giunse in piazza Zanardelli di Roccapiemonte intorno alle 22.

Il ferimento del 18enne

Volti coperti da cappucci e passamontagna, la banda danneggiò automobili in sosta con mazze e bastoni dirigendosi nei pressi di un bar dove fu ferito il 18enne che stava passeggiando con un amico.


Tutte le notizie sul coronavirus

Il sito del Ministero della Salute

Articoli correlati

Back to top button