Raid punitivo a Roccapiemonte, 12 ragazzi rischiano il processo

raid-roccapiemonte-dodici-indagati-22-ottobre

Raid di Roccapiemonte, dodici giovani rischiano il processo per i fatti del 22 ottobre. Auto danneggiate, ferito un 18enne, figlio di un agente

Raid punitivo a Roccapiemonte che lo scorso 22 ottobre portò al ferimento di un 18enne, figlio di un poliziotto che si trovava sul posto per caso in compagnia di un amico: 12 ragazzi rischiano il processo.

Raid di Roccapiemonte, 

Rischiano di finire a processo almeno dodici persone, tutte molto giovani. È quanto contenuto nella richiesta di rinvio a giudizio della Procura di Nocera Inferiore, per un episodio che risale al 22 ottobre scorso.
L’accusa mossa dal pm è di devastazione in concorso. Gli
indagati, quasi tutti originari delle due Nocera, tra i 20 e i 21 anni, compariranno dinanzi al gip per l’udienza preliminare dopo l’estate. Nella «banda» ci sono anche ulteriori cinque ragazzi, di età minore, per i quali sarà il tribunale competente di Salerno a valutare le loro condotte.


Tutte le notizie sul coronavirus

Il sito del Ministero della Salute

TAG