Cronaca

Rapinò e sequestrò una famiglia, rinviato a giudizio 32enne rom

NOCERA INFERIORE. Rapinò e sequestrò un’intera famiglia insieme ad altri due colpi il giorno della vigilia di Natale S.A., il 32enne di origini rom rinviato a giudizio. A darne notizia MediaNews24.

Accadde tutto il 24 dicembre 2010. I malviventi, dopo essersi intrufolati in casa con la famiglia all’internò, immobilizzarono il nucleo familiare e li minacciarono con un cacciavite. Oltre all’arma improvvisata anche calci e pugni per obbligare le vittime al silenzio.

Portati via due fedi nuziali in oro e diamante, due collane d’oro, 400 euro in contati ed un telefono cellulare samsung oltre a diversi monili, sempre d’oro.

Le indagini portarono all’identificazione di uno dei 3, S.A. appunto. L’imputato fu individuato in un campo rom a via Micella, a Bari. Al momento è irreperibile. L’avvio del processo è stato comunque fissato per fine anno.

Articoli correlati

Back to top button