Ravello, sesso in spiaggia: chi sono i protagonisti del video?

atti osceni

Da alcuni giorni a Ravello non si fa altro che parlare del sesso in spiaggia. Oramai tutti hanno visualizzato il video, ma chi sono i protagonisti?

Da alcuni giorni a Ravello non si fa altro che parlare del sesso in spiaggia. Oramai tutti hanno visualizzato il video amatoriale diffuso in chat di Whatsapp in cui è filmato un amplesso sulla spiaggia di Castiglione deserta tra un uomo e una donna.

Sesso in spiaggia

Il filmato, è stato realizzato da alcuni vivaci giovanotti nascosti a notevole distanza tra gli arbusti che con astuzia hanno catturato gli attimi del piacere grazie all’utilizzo della tecnologia d’ingrandimento in dotazione al proprio smartphone. In poche ore il video ha avuto ampia diffusione scatenando la curiosità collettiva. Ma chi sono i protagonisti del video?

Chi sono i protagonisti del video?

Si tratta di due turisti con la voglia di conservare un ricordo “hot” della loro vacanza in Costiera amalfitana. Ma c’è stato chi, malpensante, ha associato le due figure a persone del posto. Ed ecco che uno degli amanti trova persino un nome e un cognome: quell’uomo godereccio sul bagnasciuga, è stato associato al titolare di uno dei bar gelateria della piazza. In realtà la somiglianza è impressionate: solo occhi attenti non sono caduti nell’equivoco.

L’equivoco

La notizia si diffonde a macchia d’olio, fino ad arrivare alle orecchie del diretto interessato ma soprattutto della moglie. Lei da subito non ha avuto dubbi, certa che non si trattasse di suo marito. A “scagionare” il 38enne imprenditore, il tatuaggio sul braccio destro e mancanti centimetri di pancia. Lui se la ride, ma sono ancora tante le persone che, passando al bar, vorrebbero saperne di più di questa grottesca vicenda. «In effetti qualche riscontro somatico, specie nel volto, si poteva notare – ci dice, sorridendo, il diretto interessato – ma con tutti i pensieri che ho e il lavoro di questi mesi caldi, il mare lo vedo soltanto dal balcone di casa. Con mia moglie».

TAG