Cronaca

Razzismo in ospedale: interviene l’ordine degli infermieri di Salerno

SALERNO. In merito al caso di razzismo che si sarebbe verificato all’ospedale Curteri di Mercato San Severino, interviene Cosimo Cicia, Presidente dell’Ordine degli infermieri.

L’ordine degli infermieri interviene sul caso di razzismo in ospedale: “Se è vero, prenderemo provvedimenti”

Il dottor Cosimo Cicia, presidente dell’ordine degli infermieri di Salerno è intervenuto, con un nota, sul caso di razzismo che si sarebbe verificato di recente all‘ospedale Curteri di Mercato San Severino e che ha visto Saoulymane Rachidi vittima di maltrattamenti verbali da parte di una donna che sarebbe parte dello staff infermieristico o medico.

Se questo atto si dovesse dimostrare vero, prenderemo immediati e severissimi provvedimenti nei confronti di chi l’ha compiuto, non solo perché si tratta di un atteggiamento contrario a tutto ciò che la nostra professione rappresenta, ma perché, soprattutto, è un’infrazione gravissima al Codice Deontologico su cui questo Ordine veglia.

Se invece si dovesse rivelare una montatura ad hoc — è strano infatti che, al di là del comportamento professionale da tenere per qualunque professionista, una persona cosciente della ripresa col cellulare abbia comunque fatto una simile affermazione chiaramente identificabile — l’Ordine provvederà ad inoltrare denuncia alle autorità competenti per diffamazione e calunnia della professione infermieristica e chi ne è responsabile si farà carico delle dovute conseguenze.

In un caso o nell’altro i provvedimenti saranno immediati e di estrema severità perché questo Ordine e la professione Infermieristica tutta non può tollerare atteggiamenti simili che gettano discredito sull’intera categoria.

 

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button