Politica

Recupero e riutilizzo dei medicinali: approvata la proposta di legge del M5S

La proposta di legge del Movimento 5 Stelle in materia di recupero e reimpiego di medicinali inutilizzati, è appena stata approvata all’unanimità in Consiglio Regionale.

Recupero e riutilizzo dei medicinali: la proposta di legge del M5S

Poco prima dell’ approvazione, sulla sua pagina Facebook, la portavoce della Regione Valeria Ciarambino scriveva: «Il nostro Vincenzo Viglione ha illustrato la proposta di legge a sua firma. Una legge importante in una regione come la nostra con la spesa farmaceutica tra le più alte d’Italia e con una povertà sanitaria dilagante. Se verrà approvata avremo fatto un grande servizio alla nostra gente e messo un importante tassello nella costruzione di una norma fondamentale ai fini del contenimento della spesa farmaceutica della Regione Campania e del contrasto alla povertà sanitaria».

La proposta di legge mira ad introdurre un’importante rete di recupero e riutilizzo dei medicinali in corso di validità, ma non utilizzati, già presente in altre regioni.

Spesa farmaceutica più alta d’Italia

In un territorio che sconta la spesa farmaceutica più alta d’Italia e nel quale molti cittadini rinunciano all’accesso alle cure per il loro stato di indigenza, i pentastellati avevano più volte sottolineato l’urgenza di giungere alla definitiva approvazione in aula di una legge che consente all’Amministrazione regionale di realizzare un risparmio in un settore da troppi anni costretto a far fronte a una crisi senza fine.

Nel contempo, viene incontro alle esigenze di quella larga fetta di cittadini che troppo spesso sono costretti a rinunciare alle cure per la loro condizione di povertà.

Oggi questa legge è realtà.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button