Regionali, Alfieri in corsa solo se si dimette da sindaco

Alfieri si può candidare alle Regionali solo se si dimette da sindaco. Lo stop arriva da Roma

Franco Alfieri, sindaco di Agropoli, potrà continuare la sua corsa alle Regionali solo se si dimette da sindaco. È quanto stabilisce il Pd nazionale che frena, dunque, la candidatura dell’ex sindaco di Agropoli che per potersi candidare ha messo in atto un escamotage, seguito da altri primi cittadini del salernitano.

Alfieri si recato al Nazareno con la deputata Sabrina Capozzolo proprio per trovare una soluzione al “semaforo rosso” imposto da Roma. E, proprio nella Capitale, il primo cittadino del comune cilentano ha incontrato il vicesegretario nazionale Lorenzo Guerini al quale ha chiesto un posto in lista senza dover presentare le dimissioni.

Un colloquio, quello tra Guerini e Alfieri, durato pochi minuti e conclusosi senza un nulla di fatto: dimissioni o nessun posto nella lista del Pd. Unica soluzione per Alfieri sarebbe, a questo punto, candidarsi con una delle liste civiche che sostengono l’ex sindaco di Salerno, Vincenzo De Luca.

Leggi anche: http://salerno.occhionotizie.it/notizie-dal-territorio/regionali-semaforo-rosso-per-alfieri-da-roma/

http://salerno.occhionotizie.it/notizie-dal-territorio/decadenza-alfieri-le-iene-arrivano-al-comunefoto/

http://salerno.occhionotizie.it/notizie-dal-territorio/agropoli-oggi-al-voto-la-decadenza-di-alfieri/

http://salerno.occhionotizie.it/notizie-dal-territorio/multa-per-evitare-scioglimento-del-comune-quando-sindaci-si-fanno-furbi/

TAG