Cronaca

Regolamento di conti con ascia, i due aggressori scambiati per terroristi

CAMEROTA. I presenti li avevano scambiati per terroristi dell’Isis i due aggressori che nella giornata di giovedì, armati di ascia, hanno fatto irruzione in un lido di Camerota alla ricerca di due persone che, in seguito, è emerso non fossero gli individui che cercavano.

Attimi di paura e tensione in via delle Barche. Il tutto è nato quando i due armati di ascia, a bordo di un camion, hanno scambiato la Bmw di due milanesi con un Suv che stavano inseguendo in precedenza, per motivi ancora da accertare.

Hanno quindi continuato a seguire l’auto fino al lido, dove sono entrati armati di ascia. Vedendo l’arma da taglio e collegandola ad alcuni attacchi terroristici simili, i vacanzieri presenti nella struttura balneare sono andati nel panico: «abbiamo pensato fossero dei kamikaze, forse l’Isis – ha dichiarato una donna – ho visto un’anziana che ha urinato sul pavimento dalla paura e bambini che piangevano in cerca dei genitori».

A mettere fine all’episodio i titolari ed i dipendenti della struttura, che hanno bloccato i due uomini ed hanno spiegato loro la situazione. I due si sono quindi scusati, per poi tornare a casa. I proprietari del lido hanno informato i carabinieri dell’accaduto ed ora si indaga.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Individuato Adblock




Per visualizzare il sito
Disattiva AdBlock

L'Occhio Network è un giornale gratuito e per coprire le spese di gestione la pubblicità è l'unica fonte di sostegno.
Se vuoi che L'Occhio Network continui ad essere fruibile gratuitamente non bloccare le pubblicità.
Grazie di supporto