Cronaca

Residenze universitarie di nuovo nel ciclone: fanno soldi anche in estate

Dopo essere finita nell’inchiesta di Mafia Capitale si è scoperto che la coop “La Cascina” ha una doppia gestione delle residenze universitarie.

La prima è collegata direttamente all’ADISU, la seconda ha un accento alberghiero e serve a favorire il turismo. Da ottobre a luglio la società è collegata all’Azienda per il diritto allo studio, percependo le rette degli studenti iscritti e ammessi nelle graduatorie. Da agosto a settembre ha una gestione diversa.

Cosa può fare? Può ospitare nelle strutture universitarie altri studenti, docenti, assegnisti di ricerca, dipendenti del personale tecnico-amministrativo che provengono da altri atenei e raggiungono l’Università di Salerno per motivi di studio, dunque per scambi legati alla mobilità internazionale oppure ai programmi come Summer School. Vengono praticate grosso modo le stesse “rette” a persona praticate dall’Adisu (il prezzo promozionale ammonterebbe a circa 60 euro a settimana).

Fonte (La Città)

Articoli correlati

Back to top button