Cronaca

Altri sei Comuni del Cilento scelgono di rimandare l’inizio della scuola

La riapertura delle scuole, prevista per domani, secondo quanto disposto dalla Regione, in molti Comuni del Cilento è stata rimandata: finite le elezioni, i dirigenti scolastici devono provvedere ad una corretta sanificazione degli ambienti, oltre a dover allestire le aule e gli spazi per l’accoglienza degli studenti. Ma molti istituti non sono pronti, e per questo non apriranno domani.

I Comuni del Cilento che hanno rimandato la riapertura delle scuole

Sono molti i Comuni, tra Cilento e Vallo di Diano, che hanno scelto di far slittare la riapertura delle scuole: una decisione in linea con quella di numerosi amministratori locali in tutta la Campania, tanto che i Comuni dove domani ripartiranno le lezioni, sono in minoranza rispetto a quelli che riapriranno il 24 settembre.

Ecco dove non riapriranno le scuole domani:

  • Casal Velino (1° ottobre)
  • Montano Antilia
  • San Mauro Cilento
  • Pollica
  • Moio della Civitella
  • Montecorice
  • Serre
  • Casalbuono
  • Centola
  • Torraca
  • Caggiano
  • Buonabitacolo
  • Sapri
  • Albanella
  • Castellabate
  • Montesano sulla Marcellana
  • Altavilla Silentina
  • Vallo della Lucania
  • Omignano
  • Salento
  • Sessa Cilento
  • Stella Cilento
  • Perit
  • Lustra
  • Vibonati
  • Caselle in Pittari
  • Sanza
  • Cuccaro Vetere
  • Capaccio Paestum
  • Ascea
  • Cannalonga
  • Agropoli
  • Giungano
  • Albanella (1 ottobre)
  • Sant’Arsenio (1 ottobre)
  • Altavilla Silentina (5 ottobre)

Articoli correlati

Back to top button