Curiosità

Ricetta: la minestra di cicoria selvatica. Un piatto contadino

Oggi grazie all’avvento social chiunque sarebbe capace di cucinare o realizzare qualunque piatto della cucina mondiale ma in quanti sanno riconoscere le erbe selvatiche e realizzare un gustoso piatto contadino?

Basta fare una passeggiata fra i boschi e la natura offre molti frutti commestibili, noi forse neanche siamo più capaci di riconoscere il tossico dal commestibile eppure basta fare un giro nelle case degli anziani per scoprire tante leccornie fra cui “la cicoria spersa”.



La minestra di cicoria (conosciuta anche come minestra spersa poichè si usa la cicoria selvatica) ha accompagnato la vita dei contadini, quelli che non avevano molto da mangiare se non un tozzo di pane da immergere nel sugo.



La raccolta della minestra spersa avviene tuttora nelle case di chi ha mantenuto questa tradizione. Nei campi all’aperto viene cavata con un coltellino e pulita sul posto. Immersa in una pentola d’acqua bollente viene lessata e conservata da parte.

In un tegame con acqua vengono bolliti gli insaccati del maiale, salsiccia, cotiche, prosciutto ecc viene calata la minestra e salata. Per rendere il piatto più gustoso vengono aggiunti anche i fagioli, ancora meglio se sono i fagioli dall’occhio nero.


La Ricetta

Ingredienti per 4 persone
cicoria selvatiche 2 kg
lardo 70 gr
cotica 150 gr
magro e grasso di maiale 200 gr
olio di oliva 50 gr
cipolla 1/2
fagioli (facoltativi)

Preparazione
pulire scegliendo le parti integre e teneri delle cicorie
lavare più volte in acqua abbondante
lessare a metà cottura le cicorie
rosolare la cipolla con l’olio d’oliva
asportare i residui di cipolla dal tegame
soffriggere il lardo battuto
aggiungere la cotica
salare
portare a quasi cottura le carni
versare, se necessario, un po’ di acqua tiepida aggiungere i fagioli

servire calda.

Articoli correlati

Back to top button