Ricigliano senza chierichetti, l’appello di don Vincenzo Ruggiero: «fate figli»

chierichetti-Ricigliano-calo-nascite

Il parroco del comune di Ricigliano è in cerca di chierichetti. Il drammatico calo di nascite del comune lo spinge sui social

Mancano i chierichetti presso la parrocchia di San Pietro Apostolo, in molti associano questo fatto al brusco calo delle nascite e allo spopolamento in atto nel comune valdianese di Ricigliano. Così il parroco si espone in prima persona, lanciando un appello a tutti i fedeli: «Carissimi, chiedo ancora una volta anche attraverso i canali social, a uomini e donne, di recarvi  in chiesa per imparare a servire all’altare».

Il calo delle nascite e l’assenza dei ragazzi

La battaglia di don Vincenzo Ruggiero è senza quartiere e mira a risvegliare le coscienze su problemi che affliggono tutto il comprensorio del Cilento, dei Monti Alburni e del Vallo di Diano. Il suo mezzo principale di diffusione sono i social, luogo dove vi è una grande occasione per la comunità riciglianese di interrogarsi sul problema del calo delle nascite: «Spesso ho un disperato bisogno di aiuto. Fatevi avanti, vi prego, non vergognatevi».

Il parroco di Ricigliano affida così agli internauti la sua preoccupazione e richiesta. Un chiaro help, come non tanto dissimile a quelli che si trovavano nel ‘700 presso le isole caraibiche, che mira a trovar quanto prima giovani disposti a divenire ministranti in un paese dove si registra una drammatica assenza di ragazze e ragazzi. Una crisi che ha portato, conseguentemente, alla mancanza di chierichetti e all’appello del parroco.

TAG