Cronaca

Ricoverato da un mese non può essere dimesso perché non ha parenti: 64enne bloccato in ospedale

Un 64enne della frazione Scalo, è  “bloccato” in ospedale poiché non può essere dimesso a causa della mancanza di parenti. L’uomo è ricoverato da un mese nel reparto di Chirurgia dell’ospedale Luigi Curto.

Non può essere dimesso perché non ha parenti: 64enne bloccato in ospedale

 

Il 64enne Miguel Paolino, della frazione Scalo, è ricoverato da circa un mese nel reparto di Chirurgia dell’ospedale “Luigi Curto” a seguito di una caduta avvenuta in casa. Miguel non può essere dimesso perché è solo e non ha parenti diretti che possano prendersi cura delle sue precarie condizioni di salute. La moglie, infatti, si trova in Venezuela per delicate questioni familiari. Unico legame potrebbe essere quello con una cugina che in queste ore si sarebbe detta disponibile nel collaborare con i vari vertici per aiutare a risolvere la situazione.

Per questo il 64enne è ospitato ancora dall’équipe medica del “Curto” in attesa che la burocrazia possa dare delle risposte. La direzione del nosocomio pollese ha così contattato il sindaco di MontesanoGiuseppe Rinaldi che ha prontamente avviato l’iter del caso interpellando anche il Consorzio Sociale del Vallo di Diano.

Foto: immagine di repertorio

Articoli correlati

Back to top button