Cronaca

Salerno, i volontari di Greenpeace ripuliscono la spiaggia di Torrione dai rifiuti

Via i rifiuti la spiaggia di Torrione Salerno. Per sensibilizzare la cittadinanza alla salvaguardia delle spiagge cittadine i volontari del gruppo locale di Greenpeace Salerno hanno organizzato, il giorno 8 luglio 2020 sulla spiaggia libera di fronte al Bar Marconi una pulizia spiaggia alle ore 17. I partecipanti hanno raccolto, differenziato e catalogati tutti i materiali trovati unendosi all’appello di Greenpeace, e di moltissime associazioni ambientaliste in tutto il mondo, per chiedere la tutela dei nostri mari.

Verrà ripulita dai rifiuti la spiaggia di Torrione Salerno

“Ogni giorno attraverso l’uso di detergenti per il bucato, le superfici e le stoviglie rilasciamo materie plastiche nell’ambiente e nel mare e per gran parte di queste – le plastiche in forma liquida e semisolida – non conosciamo ancora gli impatti ambientali. I nostri mari già soffocano per via dell’inquinamento da plastica solida, oggi scopriamo una nuova potenziale minaccia per l’ecosistema più grande del Pianeta” dichiara Giuseppe Ungherese, responsabile campagna inquinamento di Greenpeace. “Le aziende hanno già trovato il modo per aggirare l’imminente proposta dell’ECHA sulle microplastiche solide ricorrendo alla plastica liquida o semisolida, continuando così a fare profitti a scapito del Pianeta”.  

Il rapporto di Greenpeace

Proprio in questi giorni Greenpeace ha rilasciato il suo ultimo rapporto “Plastica liquida: l’ultimo trucco per avvelenare il nostro mare” il quale denuncia la presenza di componenti dei detersivi quali plastica liquida, semisolida o solubile nell’ambiente e nel mare, accompagnato dalla petizione FERMIAMO LE MICROPLASTICHE, sottoscrivibile a questo link, rivolta al Ministro dell’Ambiente Sergio Costa.

Articoli correlati

One Comment

Back to top button