Senza categoria

Rigopiano, i genitori di Stefano Feniello a “La Vita in Diretta”

VALVA. I genitori di Stefano Feniello, morto nella tragedia di Rigopiano, a “La Vita in Diretta” spiegano che la sentenza del giudice non li fermerà: continueranno a portare fiori dove è morto il ragazzo originario di Valva.

“Torneremo a portare fiori dove hanno ucciso nostro figlio”: i genitori di Stefano tornano a parlare della tragedia di Rigopiano alla programma “La Vita In Diretta”

La multa inflittagli dai giudici del Tribunale di Pescara non li fermerà: i genitori di Stefano Feniello, morto nella tragedia di Rigopiano, hanno intenzione di tornare sul luogo dell’accaduto per continuare a omaggiare e ricordare il figlio che non c’è più. Alessio Feniello e sua moglie Maria Perilli hanno affermato ciò a “La Vita in Diretta”, programma trasmesso su Ra 1 e condotto da Fialdini e Tiberio Timperi.

«Vorrei dire a questo giudice che non c’è sentenza che possa tenere una mamma lontana dal posto dove hanno ucciso il figlio. Io ogni volta che sentirò il bisogno di andare lassù ci andrò» ha dichiarato la madre di Stefano.

«Non trovo giusto pagare questa multa – afferma Alessio Faniello – non credo di aver commesso nessun reato, quale reato ho commesso quello di aver accompagnato mia moglie a portare un fiore dove hanno ucciso nostro figlio? Questo è quello che io chiedo al magistrato. Poi eravamo insieme io e mia moglie, io non contesto la condanna del magistrato, potrebbe essere anche giusta, ma perché due pesi e due misure?».


Fonte: Il Mattino

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button