Approvato il ripristino della linea ferroviaria Sicignano-Lagonegro, la soddisfazione di Adelizzi

ripristino-linea-ferroviaria-sicignano-lagonegro-camera

Ripristino linea ferroviaria Sicignano-Lagonegro approvato alla Camera. Ad annunciarlo, il deputato Movimento 5 Stelle Cosimo Adelizzi

È stato approvato il ripristino della linea ferroviaria Sicignano-Lagonegro. Ad annunciarlo, il deputato della XVIII legislatura per il Movimento 5 Stelle Cosimo Adelizzi. “Alla Camera è stato approvato il mio ordine del giorno, grazie al quale il Governo si è formalmente impegnato a valutare l’opportunità, con futuri provvedimenti normativi, di prevedere l’aggiornamento del progetto di fattibilità per il ripristino della circolazione ferroviaria sulla linea Sicignano-Lagonegro, sospesa all’esercizio ferroviario dall’1 aprile 1987”.

Approvato il ripristino della linea ferroviaria Sicignano-Lagonegro

“Una vittoria, arrivata durante l’esame del Decreto Rilancio, che accolgo con entusiasmo e soddisfazione, nella quale hanno creduto anche i miei colleghi Anna Bilotti, Virginia Villani e Luciano Cillis, che ringrazio per aver sottoscritto il mio progetto. Solo pochi giorni fa il collega al Senato Francesco Castiello ha partecipato all’inaugurazione dei lavori di restyling della stazione ferroviaria di Sicignano.

Oggi incassiamo il primo importante ok del Governo, che ha l’obiettivo di arrivare al ripristino della circolazione ferroviaria su una linea lunga circa 78 km dove attualmente è attivo il servizio sostitutivo mediante autobus del Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane, inadeguato alle esigenze di mobilità su di un territorio che si estende dalla provincia di Salerno, il Vallo di Diano, giungendo nel territorio della provincia di Potenza, attraverso l’utilizzo e il potenziamento del tracciato già esistente”.

L’importanza della linea ferroviaria

“Un risultato che permetterà di recuperare il gap infrastrutturale determinato dalle scelte politiche del passato, che hanno fatto sì che la rete ferroviaria con i suoi 16.781 km non fosse distribuita equamente sul territorio nazionale, penalizzando soprattutto il Sud.
Nessuno deve rimanere indietro e con questa approvazione anche stavolta il Governo ha dimostrato di essere presente e vicino ai cittadini del mezzogiorno”.


Tutte le notizie sul coronavirus

Il sito del Ministero della Salute

TAG