Economia

Risparmia sui tuoi acquisti: ecco come fare

Quali sono le differenze tra cashback e codici sconto? In che modo questi sistemi consentono di risparmiare?

Quali sono le differenze tra cashback e codici sconto? In che modo questi sistemi consentono di risparmiare? Sono queste le domande che si fanno le persone meno pratiche e che fino ad ora non ne hanno usufruito, soprattutto per quanto riguarda gli acquisti online su Widilo e altri portali simili.

Grazie a questi strumenti ognuno ha la possibilità di usufruire di un rimborso o di una semplice riduzione della spesa finale. Risparmia su tutti i tuoi acquisti con un codice sconto MediaWorld ad esempio, oppure stampa le tue foto a meno con un codice sconto PhotoSì. C’è proprio una possibilità per tutti e per veder così soddisfatta ogni esigenze.

Ecco cosa c’è da sapere su questa modalità di risparmio!

Codici sconto e cashback: come risparmiare online

I codici sconto e cashback consentono di risparmiare e in alcuni casi anche guadagnare qualcosina ogni volta che si procede con un dato acquisto. Nell’ultimo periodo, complice sicuramente anche la pandemia, è stato evidente come gli e-commerce e lo shopping online abbiano allargato notevolmente i propri confini.

Una buona fetta dello shopping e di conseguenza del mercato si è spostato online e così i clienti possono effettuare acquisti direttamente dal proprio PC, dallo smartphone o dal tablet senza doversi recare nel negozio fisico. A favore degli e-commerce vi è anche il fatto che non hanno la necessità, come i negozi tradizionali, di sostenere le spese dei negozi e di conseguenza possono proporre prezzi davvero competitivi.

In tutto questo ovviamente non mancano nemmeno tutti quegli utenti che, essendo già abituati ad acquistare online, sono anche alla ricerca di codici sconto da applicare al proprio carrello di spesa per risparmiare qualcosina.

I codici sconto, conosciuti anche con il nome di coupon sconto o codici promozionali, sono semplici codici alfanumerici che vanno appositamente inseriti prima di effettuare il pagamento finale e così danno diritto di usufruire di uno sconto sul prezzo finale. I più conosciuti sono senza dubbio i codici sconto percentuali che consentono di ridurre il prezzo del 10, 20 o 30% a seconda dei casi.

Diverso dai codici sconto è il sistema dei cashback. In questo caso l’utente non dovrà fare altro che registrarsi al portale di riferimento e in seguito effettuare acquisti direttamente sui negozi affiliati. Dopo l’acquisto, verrà inserita l’apposita percentuale di rimborso. Il servizio è sicuramente più facile a farsi che a dirsi, e l’importante è che l’acquisto sia effettuato tramite l’apposito sito di cashback per poter tracciare la vendita. Le percentuali di cashback di cui può usufruire l’utente sono ovviamente stabilite dal negoziante e generalmente variano dall’1% al 20%. Alcuni siti di cashback danno anche la possibilità di ricevere un piccolo sconto subito dopo aver fatto la registrazione.Questo sistema nel nostro paese è ancora in fase di assestamento, ma sta pian piano prendendo piede.

Ai guadagni ricavati grazie al cashback è possibile anche abbinare qualche codice sconto, nelle situazioni in cui è possibile rendendo ancora più vantaggioso l’utilizzo di questi strumenti di risparmio.

Articoli correlati

Back to top button