Cronaca

Rissa e accoltellamento tra ragazzi, trovati e fermati alcuni responsabili: c’è anche un 18enne

Rissa e accoltellamento a Scafati, fermati alcuni responsabili. Tra questi, un 18enne responsabile di ferite da taglio

Sono stati identificati i responsabili della rissa con accoltellamento avvenuta a Scafati, nei pressi del centro commerciale Plaza. I carabinieri del reparto territoriale di Nocera Inferiore e della tenenza di Scafati, nel corso di indagini congiunte avviate nell’immediatezza del fatto e protrattesi nel corso della notte, hanno individuato alcuni dei partecipanti alla lite avvenuta nella serata del 21 giugno nell’area del centro commerciale “Plaza” sito in via Berlinguer a Scafati.

Rissa e accoltellamento a Scafati, individuati alcuni responsabili

Tra questi, un 18enne di un comune limitrofo, resosi responsabile di ferite da taglio di varia entità ai danni di tre giovani scafatesi (un maggiorenne e due minorenni), il quale, già ricercato dagli investigatori, nelle ore seguenti si è spontaneamente presentato presso gli uffici dei carabinieri per fornire il proprio contributo alla ricostruzione dei fatti.

Sequestrato il coltello

Il coltello da lui utilizzato nella circostanza è stato rinvenuto e sottoposto a sequestro. I motivi all’origine della lite, unitamente all’esatta ricostruzione dell’accaduto e all’identificazione degli altri responsabili, sono oggetto di ulteriori indagini finalizzate alla puntuale individuazione delle responsabilità penali complessivamente ravvisabili.

Rissa e coltellate tra ragazzi a Scafati: la ricostruzione della vicenda

Secondo una ricostruzione, ancora al vaglio degli inquirenti, alla rissa avrebbero partecipato una decina di ragazzi; a far partire l’aggressione sarebbe stato un secondo gruppetto, arrivato successivamente, che si sarebbe scagliato contro alcuni coetanei che erano già sul posto.

Si vaglia la possibilità che la scena possa essere stata ripresa da videocamere di sorveglianza. Il più grande di loro ha 17 anni. Sembra che abbia già dei precedenti penali nonostante la giovane età. Il più piccolo invece, come scrive anche l’odierna edizione de Il Mattino, è il figlio di un noto pregiudicato della zona attualmente in carcere.

I soccorsi

I primi ad intervenire sul posto sono stati gli agenti della polizia municipale. Al loro arrivo erano state allertate già due ambulanze, che hanno trasferito tre ragazzi in ospedale. Due sono finiti al Pronto Soccorso dell’ospedale di Sarno con ferite lievi. Il terzo, il 17enne, è stato ricoverato in prognosi riservata all’ospedale di Nocera Inferiore. Le sue condizioni sono gravi ma non è in pericolo di vita.

Paolo Siotto

Giornalista pubblicista dal 2015, collabora per l'Occhio da giugno 2019 dopo diverse esperienze con testate locali tra cui il quotidiano Metropolis. Redattore per SalernitanaNews, nel tempo libero ama dedicarsi alla buona musica.

Articoli correlati

One Comment

Back to top button