Cronaca

San Cipriano Picentino, 18 ragazzi rischiano il processo per una rissa

La violenza si è consumata il 21 giugno del 2021

Rischiano di finire a processo i 18 ragazzi protagonisti della rissa di San Cipriano Picentino. Uno scontro andato in scena il 21 giugno del 2021, quando un banale litigio per una questione di cuore sfociò in violenza tra due bande rivali, ovvero i ragazzi di San Cipriano e quelli di Castiglione come riportato dall’edizione odierna del quotidiano Il Mattino.

Rissa a San Cipriano Picentino, 18 ragazzi a rischio processo

La violenza scoppiò nei pressi della chiesa di San Giovanni a San Cipriano Picentino. A scontrarsi furono due gruppi di ragazzini tra i 14 e i 17 anni. Spuntò anche una pistola a salve, impugnata da un 15enne di Salerno, nipote di un noto boss ritenuto il cassiere di un clan operante tra il capoluogo e i Picentini. Il ragazzino, con i calcio dell’arma, colpì uno dei rivali più volte alla testa.

Secondo gli inquirenti quella rissa rappresentò il “secondo round” di uno scontro avvenuto due mesi prima quando in via Europa, a Prepezzano di Giffoni Sei Casali. Per i diciotto protagonisti della vicenda è arrivata la richiesta di rinvio a giudizio.

Articoli correlati

Back to top button