Ritorna la nona edizione del “Salerno Festival”: le nuove tappe

Salerno, Amalfi, Napoli, Ravello e Matera sono i luoghi che faranno da cornice alla nona edizione del Salerno Festival, il grande evento corale

Salerno, Amalfi, Napoli, Ravello e Matera sono i luoghi che faranno da cornice alla nona edizione del Salerno Festival, il grande evento corale promosso e organizzato dalla federazione nazionale dei cori italiani Feniarco in collaborazione con l’Associazione Regionale Cori Campani.

Ritorna la nona edizione del “Salerno Festival”: le nuove tappe

Il festival si svolgerà quest’anno dal 4 all’8 luglio con la partecipazione di 36 cori che porteranno una grande varietà di repertori in siti di grande suggestione. Dalle meraviglie della Costiera con Amalfi e Ravello all’aura spirituale della Certosa di Padula (per la prima volta al Salerno Festival), dalla Reggia di Caserta al cuore pulsante di via Chiaia a Napoli, fino alle botteghe di via Mercanti a Salerno, la musica corale conquisterà con eventi a ingresso gratuito che uniranno musica, arte e cultura.

L’idea di portare quest’anno una giornata di festival anche a Matera è un segno dell’attenzione che Feniarco dedica al mondo corale della Basilicata in attesa del 2019, quando la città lucana sarà capitale della cultura europea.

Le edizioni passate

Dalla prima edizione ad oggi il Salerno Festival ha portato in Campania oltre 10.000 coristi da tutta Italia e dall’estero. Non ci sono barriere di genere musicale né di organico: le cinque giornate di musica si svolgeranno in quindici siti di interesse storico, culturale, artistico e naturalistico con cori di voci bianche, di adulti, giovanili, a voci pari o miste, ensemble vocali, gruppi di ispirazione classica, folk e pop.

Tra le novità di quest’anno ci sarà anche una proposta formativa con due laboratori di studio: Luigi Leo proporrà l’atelier Singing Sting mentre Ciro Caravano condurrà i partecipanti attraverso “Un po(p) di Napoli”.

Il programma

Mercoledì 4 luglio alle ore 21.00 nel duomo di Salerno l’apertura ufficiale verrà affidata alle voci scelte del Coro giovanile campano diretto da Giuseppe Lazzazzera e dal gruppo Juvenes Cantores di Corato, diretto da Luigi Leo.

Nei giorni seguenti teatri, cattedrali, arenili, piazze, musei, scalinate, santuari si riempiranno di musica con matinées, concerti pomeridiani, serali, aperitivi corali e anche eventi notturni per cantare sotto le stelle del cielo estivo.

Tra gli eventispeciali venerdì 6 luglio si inizierà a cantare fin dal mattino con il concerto nei giardini dell’incantevole Villa Rufolo a Ravello, sabato 7 luglio ci sarà un doppio concerto pomeridiano alla Certosa di Padula, mentre la Cappella palatina della Reggia di Caserta risuonerà con le voci dei cori italiani sabato pomeriggio alle 17.00.

Il programma completo delle manifestazioni è consultabile sul sito www.feniarco.it.

TAG