Omicidio di Fratte, Esposito si difende: “Erano amici miei”

roberto-esposito-fratte-salerno

Roberto Esposito la difesa del killer di Fratte che si dice innocente per l'omicidio di Antonio Procida e Angelo Rinaldi avvenuto nel 2015

Roberto Esposito, indicato come il killer di Fratte, si difende. Nel corso della prima udienza del processo d’appello per il duplice omicidio di Antonio Procida ed Angelo Rinaldi, uccisi il 5 maggio 2015 nel rione di Fratte, l’accusato ha ribadito la sua innocenza.

Roberto Esposito, parla il killer di Fratte

Da quattro anni in carcere, Esposito si è difeso: “Ero lì solo per fare da paciere, con il delitto di Antonio ed Angelo non c’entro niente. Erano miei amici” le parole riportate dall’edizione odierna de Il Mattino.

La difesa

“Questa vicenda – ha concluso con le lacrime agli occhi – mi sta sottraendo l’affetto della mia famiglia e dei miei figli, due bambini ancora molto piccoli che non vedo quasi mai”.

TAG