Cronaca

Neonata uccisa a Roccapiemonte, il Ris chiude il cerchio

Neonata uccisa a Roccapiemonte, il Ris chiude il cerchio. Sono stati svolti a Roma i rilievi e gli accertamenti irripetibili sugli elementi raccolti a settembre

Neonata uccisa a Roccapiemonte, il Ris chiude il cerchio. Sono stati svolti a Roma i rilievi e gli accertamenti irripetibili sugli elementi raccolti a settembre scorso nella casa della piccola Maria, la neonata che si sospetta sia stata uccisa dopo essere stata lanciata dal secondo piano di casa.

Neonata uccisa a Roccapiemonte

Sarà possibile conoscere i risultati – fondamentali ai fini dell’inchiesta condotta dal sostituto procuratore Roberto Lenza – solo tra qualche mese. Gli investigatori analizzeranno tracce di Dna per comparazioni con il patrimonio genetico di Margherita Galasso e Massimo Tufano, la coppia indagata per l’omicidio della piccola.

L’inchiesta

L’inchiesta dovrà chiarire se la 41enne (madre della piccola Maria) fosse sola in quei momenti cruciali e se fu aiutata da qualcuno. Oltre a verificare se sia stata, in fondo, davvero lei a uccidere la piccola.

Articoli correlati

Back to top button