Cronaca

Orrore a Rofrano, gattino chiuso in una busta e gettato in una fontana: è morto

Orrore a Rofrano, gattino chiuso in una busta e gettato in una fontana: è morto. Il caso è stato denunciato da Rinaldo Sidoli, portavoce di Alleanza Popolare Ecologista (Ape).

Gattino ucciso a Rofrano: la denuncia

Un vero e proprio orrore quello verificatosi a Rofrano, dove qualcuno ha chiuso un gattino in una busta e poi l’ha gettato in una fontana: il felino purtroppo è morto e il suo cadavere è stato recuperato dopo diverso tempo.

A denunciare il caso è Rinaldo Sidoli, portavoce di Alleanza Popolare Ecologista (Ape): «Il corpo privo di vita di un cucciolo di gatto è stato rivenuto ieri notte a Rofrano. Il felino è stato gettato nella fontana sita in piazza Agnese Passarelli avvolto da una busta di plastica».

«Una violenza del genere su un animale indifeso – spiega Sidoli – è spia di una personalità disturbata, che potrebbe fare del male anche alle persone. Per questo invitiamo chiunque sappia qualcosa a collaborare, anche in forma anonima. Chiediamo altresì al sindaco, Nicola Cammarano, di costituirsi parte civile nei procedimenti giudiziari che saranno avviati in caso di individuazione dei responsabili».

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio