Cronaca

Il giallo di Stoccarda, ipotesi sulla morte del ristoratore salernitano: “Fendenti dopo la lite”

Rosario Lamattina morto in Germania: ipotesi omicidio suicidio. Il socio Gianni Valle lo avrebbe ucciso per poi togliersi la vita

Proseguono le indagini sul caso di Rosario Lamattina, 53enne di Caggiano trovato morto Stoccarda, in Germania. L’ipotesi più concreta resta quella dell’omicidio suicidio stando a quanto ricostruito finora gli inquirenti tedeschi come riportato dall’edizione odierna del quotidiano Il Mattino.

Rosario Lamattina morto in Germania: la pista omicidio suicidio

Gli inquirenti non hanno ricevuto le risposte che cercavano dall’autopsia sui corpi di Lamattina e di Gianni Valle. Quest’ultimo, stando a quanto ricostruito fino a questo momento, avrebbe ucciso il ristoratore salernitano per poi togliersi la vita. Sono ancora sotto sequestro le due salme con la magistratura che ha disposto ulteriori perizie, anche di natura tossicologica.

Secondo una prima ipotesi, ancora al vaglio degli inquirenti, Rosario Lamattina, originario di Caggiano e ristoratore in Germania sarebbe stato ucciso nel suo locale a Stoccarda dal suo ex socio di Polla, Gianni Valle, che poi si sarebbe tolto la vita. L’avventura in Germania l’aveva intrapresa appunto con il socio di Polla, che non si trovava a Stoccarda nel momento del dramma. L’intera comunità di Caggiano si è stretta nel cordoglio e nella tristezza della famiglia del 53enne che ancora vive nel piccolo borgo della provincia di Salerno.

La ricostruzione

È stata da subito scartata l’ipotesi della presenza di una terza persona all’interno del locale dove si è consumato il dramma. I media tedeschi propongono una ricostruzione secondo cui Gianni Valle avrebbe lasciato un lettera. Si sarebbe dato appuntamento con Lamattina per discutere di affari: sarebbe scoppiata una lite e Valle – originario di Latina – avrebbe colpito più volte Lamattina con delle forbici o con dei pezzi di vetro. Poi si sarebbe tolto la vita dopo un’ora circa. Non è ancora chiaro se dopo l’omicidio sia rientrato in ufficio o se sia rimasto all’interno del locale prima del gesto fatale. Inoltre, non è ancora chiaro chi abbia allertato le forze dell’ordine.

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio