Cronaca

Battipaglia, Rsu della Cooper Standard: «La situazione non è più sostenibile»

La RSU della Cooper Standard Automotive di Battipaglia attende invano da circa 15 giorni il nuovo piano industriale. Nessuna risposta è stata data ai lavoratori dello stabilimento battipagliese sulle offerte presentate per l’assegnazione delle commesse alla “Jeep Compass”.

Battipaglia, Rsu della Cooper Standard: ancora futuro incerto

Il dialogo tra azienda e maestranze si complica ulteriormente rischiando di interrompersi da un momento all’altro. I vertici della multinazionale parlano di spostare parte della produzione all’estero, nei paesi low cost e contemporaneamente propongono la Cassa Integrazione. Michele Di Benedetto, Donato Vece e Michele Castaldi“CGIL”; Castellino Delle Donne “CISL”; Ivan Panico, Antonio Arenella “CONFAIL”; Tonino Del Verme, Gabriele Pesticcio e Gaetano Gioia “UIL”: denunciano che la situazione attuale non è più sostenibile, occorre un intervento “ad horas” che faccia chiarezza sulle reali intenzioni della S.p.a. e sulle prospettive future. La Rsu ha ribadito con fermezza che da Battipaglia nessuna produzione dovrà essere delocalizzata, ne ora ne in futuro.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button