Cronaca

Ruggi, denunciato il primario di Ortopedia

SALERNO. Un primario del “Ruggi” rischia di finire nei guai in quanto, senza seguire l’iter previsto dall’Ospedale legato strettamente all’ordine delle prenotazioni, avrebbe dato la precedenza ad un atleta per rimediare ai danni di una frattura al polso (in barba a tutte le disposizioni impartite dal commissario, Nicola Cantone).

A pagarne il dazio è stato il primario universitario di Ortopedia dell’ospedale di via San Leonardo, Nicola Maffulli, direttore del dipartimento dell’Apparato locomotore dell’ospedale, che si sarebbe giustificato affermando che lo sportivo esperto di lotta greco-romana aveva bisogno di un intervento da eseguire con urgenza. Tuttavia, dopo la segnalazione di un’anestesista al manager Cantone, il capitano dei Nas, Gianfranco Di Sario, ha segnalato la presunta irregolarità commessa dall’ortopedico alla Procura della Repubblica che ha aperto un fascicolo a carico del primario.

All’ortopedico, di fama internazionale soprattutto tra gli sportivi, verranno eseguiti accertamenti per verificare quanto emerso in ospedale in seguito alla denuncia sul mancato rispetto dell’ordine di prenotazione. Sino a questo momento, la perizia del medico non è stata quasi mai messa in dubbio, ma adesso, se i fatti denunciati verranno confermati, i trasgressori saranno passibili di denunce da parte dell’Azienda della Procura. È per questo da ora in poi il personale risulterà più attento e sicuramente si segnaleranno più anomalie rispetto al passato.

Fonte: La Città

Antonio Bassano

Giornalista pubblicista dal 2017, ma anche eterno appassionato di lotta, pittura, street photography e del mondo otaku. Cresciuto giornalisticamente grazie al quotidiano L'Occhio di Francesco Piccolo, Antonio Bassano ha un approccio alla professione letterario semplice e spontaneo, nonché orientato a mettere a nudo la notizia senza commistioni o forzature.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button