Cronaca

Sala Consilina: blitz dei militari in un caseificio

SALA CONSILINA. Inquinamento ambientale, dieci persone denunciate. I carabinieri di Sala Consilina hanno multato complessivamente per 30mila euro i gestori delle attività in questione. In alcuni comuni del Vallo sono stati inoltre segnalati numerosi suoli pubblici trasformati in discariche abusive.

Sospese numerose attività commerciali per smaltimento illecito di rifiuti speciali. In particolare un caseificio ed un’autocarrozzeria, entrambi di Vallo. Proprietari denunciati per scarico di acque reflue direttamente nella rete fognaria comunale senza previo filtraggio.

Sequestrata anche un’area di 500 mq. circa, appartentente ad un centro demolizioni. All’interno erano depositati rifiuti speciali. Il proprietario è stato denunciato. A Caggiano e Petina i militari hanno sigillato due aree di circa 350 mq., situate vicino a due officine meccaniche, trasformate in discariche di rifiuti.

Anche autolavaggi sotto il mirino degli inquirenti, sequestrata una cisterna da 1.500 litri contenente acque reflue, collegata direttamente con l’impianto fognario comunale, mentre il personale dei carabinieri di Montesano, presso una autocarrozzeria, ha sequestrato due forni per la verniciatura industriale poiché sprovvisti di omologazione ed autorizzazioni per l’emissione di gas e fumi nell’atmosfera

 

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button