Cronaca

Sala Consilina, muore ad un mese dall’incidente: denunciò inefficienze in ospedale

A perdere la vita Nicola Lapelosa: l'uomo vittima di un incidente avrebbe dovuto compiere 64 anni tra due giorni

Un anziano, Nicola Lapelosa, muore ad un mese dall’incidente in cui era rimasto vittima a Sala Consilina: l’uomo fu trasferito al Ruggi di Salerno ma, secondo quanto riportato dal Mattino, prima del suo decesso denunciò inefficienze in ospedale.

Muore ad un mese dall’incidente a Sala Consilina: denunciò inefficienze in ospedale

A perdere la vita Nicola Lapelosa: l’uomo vittima di un incidente, avvenuto in via San Rocco a Sala Consilina il 25 maggio scorso, avrebbe compiuto 64 anni tra due giorni ma purtroppo è venuto a mancare nella mattinata di ieri in un istituto di riabilitazione a Salerno.

La denuncia

L’uomo fu trasferito, in seguito all’incidente, al Ruggi per un intervento chirurgico e il ricovero. Pochi giorni fa, l’anziano di Sala Consilina, ha postato una denuncia su Facebook contro una scarsa attenzione dei sanitari proprio nei suo riguardi.

Il post su Facebook

“Questo che vedete sono io, ricoverato il 26 maggio a causa incidente dall’ospedale di Salerno a quello per la riabilitazione. È un mese che sono allettato dopo l’intervento e ancora oggi non stanno facendo nulla per cambiarmi le lenzuola. Tardano a venire se sei sudato e non ti cambiano – accusava Lapelosa quattro giorni prima di spirare – e sono indaffarati. Un ortopedico per venire dal secondo piano fino al primo ancora non è sceso e la dottoressa del reparto non c’è”.

L’incidente del 25 maggio

L’incidente nella serata del 25 maggio è avvenuto in via San Rocco, l’anziano ha perso il controllo dell’auto, probabilmente a causa di un guasto meccanico.

Nella vettura c’era anche altre persone. Dopo aver superato un muretto si è ribaltata. Immediato l’arrivo sul posto da parte dei vigili del fuoco e del personale del 118.

Articoli correlati

Back to top button