Cronaca

Sala Consilina,proprietà Villa Diana: è lite tra Comune e proprietari

SALA CONSILINA. Il Villa Diana, lo storico albergo al centro di tanti aneddoti raccontati da Vincenzo De Luca è, attualmente, al centro di una diatriba tra la proprietà ed il Comune di Sala Consilina.

L’acquisto del terreno sul quale sorge l’albergo è alla base della lite.

Gli eredi del costruttore, Tommaso Marena, hanno cercato più volte di acquisire il terreno.

Hanno chiesto l’usucapione e al no della giustizia, hanno chiesto alll’Ente di poterlo acquistare.

Un’offerta è stata lanciata nel 2014, che non avrebbe mai avuto una risposta.

Sempre stando ai possessori di quello che resta dell’albergo, non è possibile effettuare lavori di ristrutturazione per mancanza di risposte dell’amministrazione allora guidata da Gaetano Ferrari e ora dal sindaco Cavallone.

L’albergo, inoltre, fu costruito sul terreno pubblico con concessione perpetua.

E se da una parte, secondo quanto riporta Il Mattino, i proprietari avanzano richieste sull’acquisto, dall’altra il Comune risponde a distanza di tre anni alzando le barricate.

“Non abbiano intenzione di vendere rimarca Cavallone e comunque l’offerta è molto bassa rispetto al valore del terreno.

Per acquistare il terreno, la proprietà deve saldare il diritto di superficie che non viene pagato dal 1935 e allora ammontava a 100 lire all’anno. In più, ricordo che comunque non si può cambiare destinazione d’uso dell’edificio e la giustizia ha dato ragione al Comune”.

Lo stabile rischia di restare così e peggiorare nel tempo. Almeno la proprietà questo denuncia, anche se il Comune assicura che sta “lavorando a soluzioni amministrative, e nei prossimi mesi ci saranno novità”.

Articoli correlati

Back to top button