Salernitana bella per un tempo, con lo Spezia termina 1-1. Primo goal in granata per Rosina

La Salernitana ottiene un buon pareggio al “Picco” di La Spezia. La compagine granata compie un ottimo primo tempo, trovando la rete del vantaggio al ventesimo con Rosina grazie ad una fortunata deviazione. Nella ripresa, gli uomini di Sannino contengono le iniziative dei padroni di casa ma, dopo aver perso per infortunio Odjer, subiscono il pareggio ad opera di Nenè rischiando più volte la capitolazione con Terracciano decisivo in un paio di circostanze.

PREVIEW – L’indisponibilità delle ultime ore di Vitale costringe Beppe Sannino a puntare sul 3-5-2 per la prima gara del campionato cadetto 2016/2017. Terracciano tra i pali, Mantovani. Schiavi e Bernardini compongono il terzetto arretrato. In mediana, sulle fasce si disimpegnano Laverone a destra e Zito a sinistra mentre al centro spazio a Rosina sul centro-destra, Odjer al centro e Busellato sul versante opposto. In avanti si ricompone una delle coppie goal più importanti dello scorso anno formata da Coda e Donnarumma. Lo Spezia di Mimmo Di Carlo si schiera con il consueto 4-3-3. Chichizola difende i pali della porta bianconera, linea difensiva costituita da destra a sinistra da De Col, Valentini, Terzi, Migliore. A centrocampo Errasti è il regista con Pulzetti e Sciaudone ai suoi fianchi. In avanti, Nenè è la boa centrale con Okereke e Piccolo sugli esterni. Arbitra Chiffi di Padova.

PRIMO TEMPO – Prime fasi di studio tra le due compagini. Okerere, al decimo, con uno splendido inserimento senza palla su verticalizzazione improvvisa di Sciaudone rompe il ghiaccio. Terracciano interviene con prontezza e anticipa il giovane calciatore nigeriano, lo scorso anno alla Lavagnese. Punizione da posizione favorevole per la Salernitana al minuto dodici. Zito scivola al momento di battere e la sfera viene quindi murata dalla barriera. Ammonito al diciottesimo Nenè per gioco pericoloso ai danni di Schiavi. Salernitana in vantaggio al ventesimo. Azione insistita dei granata sulla sinistra, Zito scodella in mezzo, clamoroso liscio di Sciaudone, Donnarumma apparecchia per Rosina che di destro fulmina Chichizola, anche in virtù di una fortunata deviazione di un difensore locale. Al primo tiro in porta della gara, i granata, quindi, si portano sull’1-0. Cinque giri di lancette dopo la risposta dello Spezia. Angolo rasoterra battuto da Migliore, Piccolo tira di prima intenzione, la sfera termina poco alta sopra la traversa. Al trentesimo liscio di Schiavi, Sciaudone effettua il tiro ma Terracciano para in blocco. Dieci minuti dopo Donnarumma elude la trappola del fuorigioco e da posizione, seppur difficile, a tu per tu con Chicizola manda la sfera fuori. Risponde subito lo Spezia con una conclusione di Nenè bloccata da Terracciano. Padroni di casa sempre più intraprendenti, Bernardini s’immola sulla conclusione a colpo sicuro di Terzi. La prima frazione termina senza alcun minuto di recupero, liguri sotto la sufficienza, Salernitana brava a spezzare le manovre dei bianconeri e a presentarsi con volontà in fase offensiva. Laverone e Mantovani in gran spolvero, Alessandro Rosina risponde subito presente alla sua prima gara ufficiale in maglia granata.

SECONDO TEMPO – La ripresa inizia con gli stessi ventidue in campo. Coda respinge la punizione cacciata in maniera non perfetta da Piccolo, Sciaudone stoppa e carica il destro che s’infrange sulla traversa a Terracciano battuto. Il tap-in di Nenè, tuttavia, avviene in fuorigioco e l’arbitro decreta la punizione a favore degli ospiti. Primo cambio per lo Spezia, esce Okereke entra Iemmello. Primo giallo comminato ad un calciatore granata. Si tratta di Bernardini, I ritmi si abbassano, lo Spezia spinge spesso sul lato di Migliore ma non riesce ad impensierire la retroguardia granata. Si fa male Odjer, Sannino è costretto a sostituirlo con Moro. Secondo cambio per i padroni di casa. Dentro Vignali che lo scorso anno siglò una rete al suo esordio tra i professionisti proprio ai campani, esce Pulzetti. Alla mezzora pericolo per la porta granata, Sciaudone serve Iemmello che si libera dell’avversario e spara la conclusione che termina in alto sulla traversa. Il trainer di Ottaviano compie la seconda sostituzione. Coda saluta i compagni, al suo posto il neo-acquisto Joao Silva. Lo Spezia prima sfiora e poi trova il pareggio. Entrambe le azioni sono firmate da Nenè. Il brasiliano prima impensierisce Terracciano con una punizione dalla grande distanza su cui il portiere campano è costretto alla deviazione in angolo, poi sul corner susseguente batte l’estremo difensore, trovandosi solo soletto libero di colpire di testa. I padroni di casa, galvanizzati dall’1-1, sfiorano la clamorosa rimonta con Iemmello. Bravissimo Terracciano che s’avventa in uscita sull’attaccante ex Foggia deviando lo scavetto del numero 21 bianconero. Ultimo cambio per gli ospiti, Caccavallo rileva uno stanco Zito. Ancora pericolo per la porta granata. Piccolo impensierisce con un rasoterra insidioso il pipelet campano che è costretto alla deviazione in corner. Di Carlo getta nella mischia Galli per Errasti. Quattro minuti di recupero. L’ultimo brivido lo regala Iemmello. Il colpo di testa dell’attaccante calabrese sfiora il palo difeso alla destra di Terracciano.

SPEZIA-SALERNITANA 1-1

Spezia (4-3-3): Chichizola, De Col, Valentini, Terzi, Migliore; Sciaudone, Errasti (45′ st. Galli), Pulzetti (27′ st. Vignali); Piccolo, Nenè, Okereke (10′ st. Iemmello). A disp: Valentini A., Acampora, Ceccaroni, Crocchianti, Bastoni, Maggiore. All: Di Carlo.

Salernitana (3-5-2): Terracciano, Bernardini, Schiavi, Mantovani; Laverone, Busellato, Odjer (27′ st. Moro), Rosina, Zito (39′ st. Caccavallo); Donnarumma, Coda (31′ st. Joao Silva). A disp: Liverani, Tuia, Vitale, Moro, Grillo, Cenaj, Improta. All: Sannino.

foto: ussalernitana1919.com

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Individuato Adblock




Per visualizzare il sito
Disattiva AdBlock

L'Occhio Network è un giornale gratuito e per coprire le spese di gestione la pubblicità è l'unica fonte di sostegno.
Se vuoi che L'Occhio Network continui ad essere fruibile gratuitamente non bloccare le pubblicità.
Grazie di supporto