Salernitana, contro la Casertana è emergenza uomini

La Salernitana chiude in bellezza il 2014, vincendo 1-0 contro il Messina con un gran gol di Bovo, trova la prima rete di un centrocampista, rimane in vetta alla classifica portando a tre punti il distacco dalla seconda, il Benevento e a quattro dalla Juve Stabia terza. Ora le meritate feste natalizie, poi sarà gennaio […]

La Salernitana chiude in bellezza il 2014, vincendo 1-0 contro il Messina con un gran gol di Bovo, trova la prima rete di un centrocampista, rimane in vetta alla classifica portando a tre punti il distacco dalla seconda, il Benevento e a quattro dalla Juve Stabia terza. Ora le meritate feste natalizie, poi sarà gennaio e il mercato, chissà cosa bolle nella pentola di Fabiani. Sfoltire l’organico e prendere qualche giocatore che possa dare una mano alla Salernitana per l’obiettivo finale ma anche nell’immediato visto che alla ripresa c’è il derby all’ Epifania in trasferta contro la Casertana. Contro i falchetti Menichini dovrà fare a meno sicuramente degli squalificati Pestrin, Colombo (diffidati e oggi ammoniti) e Trevisan (che sconterà la seconda giornata di squalifica). Oltre ai tre dovrebbero dare forfait anche gli infortunati Nalini e Negro, dove lo staff medico farà i salti mortali per provare a rimetterli in sesto ma le speranza per ora sono ridotte al lumicino.

Se Pestrin può essere sostituito da Giandonato, per Colombo la situazione è diversa in quanto in organico non c’è un’alternativa nel suo ruolo. Finora Menichini ha utilizzato Tuia per sopperire alla mancanza dell’ex Cittadella ma l’ex Lazio, come quest’oggi, dovrà formare il terzetto del pacchetto arretrato prendendo il posto di Trevisan.

TAG