Salernitana

Salernitana-Cremonese, polemiche nel finale per il rigore decisivo

Polemiche nel finale di Salernitana - Cremonese per l'episodio del rigore concesso dall'arbitro Marchetti di Ostia Lido

Polemiche nel finale di Salernitana – Cremonese per l’episodio del rigore concesso dall’arbitro Marchetti di Ostia Lido e che ha portato al pareggio della compagine ospite nel concitato finale di partita. A far discutere, in primo luogo, è stata la decisione di assegnare il penalty per un contatto tra Fazio Zanimacchia inizialmente non punito. Dopo revisione al Var, l’arbitro ha indicato il dischetto.

Salernitana – Cremonese, un rigore che fa discutere

Dagli undici metri Sepe ha ipnotizzato Ciofani, ma sulla respinta si è precipitato Castagnini che ha depositato la sfere in rete. Gol non convalidato e calcio di rigore da ripetere: la decisione sarebbe legata al fatto che il centrocampista fosse oltre la linea dell’area di rigore prima dell’impatto tra il numero 9 e il pallone. Le immagini non sono chiarissime, ma pare che anche il difensore granata Pirola abbia commesso la stessa infrazione. Il calcio di rigore è stato ripetuto, con Sepe ancora bravo a respingere il tiro di Ciofani. Quest’ultimo, però, è riuscito a sfruttare il tap-in vincente. Un episodio che fa e farà discutere.

Articoli correlati

Back to top button