Salernitana, i convocati per il Cagliari. Torrente: “Si torna al 3-5-2. Vinceremo per i nostri tifosi”

Torrente sorride a metà. L’allenatore cetarese, in vista della sfida di domani contro il Cagliari, recupera due pedine importanti ma ne perde contemporaneamente due. Rientrano nella lista dei convocati Manolo Pestrin che ha scontato il turno di squalifica inflittogli la scorsa settimana e Michele Franco, out per un mese. Non convocati, invece, Andrea Bovo (si cercherà di recuperarlo per Como) e Alessandro Bernardini (out tre settimane). Al termine della seduta di rifinitura di questa mattina mister Torrente ha diramato la seguente lista dei convocati:

PORTIERI: Ronchi, Strakosha, Terracciano;
DIFENSORI: Colombo, Empereur, Franco, Lanzaro, Pollace, Rossi, Trevisan;
CENTROCAMPISTI: Milinkovic, Moro, Perrulli, Pestrin, Odjer, Sciaudone;
ATTACCANTI: Coda, Donnarumma, Eusepi, Gabionetta, Troianiello.

Sul sito ufficiale della società di Via Allende, sono presenti le dichiarazioni del tecnico della Salernitana, Vincenzo Torrente, alla vigila della sfida con il Cagliari.

Sull’impegno di domani: “Domani affrontiamo una delle squadre titolate alla vittoria del campionato e dopo la partita di Modena vogliamo assolutamente riscattarci dando una prova di forza e di carattere. Sarà una gara difficile ma scenderemo in campo davanti al nostro pubblico e per riuscire a fare risultato sarà necessaria massima concentrazione e una partita perfetta. Purtroppo anche domani saremo in emergenza e dovremo fare a meno di Schiavi, Tuia, Bernardini e Bovo che ha un problema alla spalla e proveremo a recuperare per Como. Ci sarà invece Trevisan che comunque non è ancora al massimo della condizione ma rispetto all’ultima partita ha sostenuto qualche allenamento in più. In ogni caso domani tutta la squadra dovrà stringere i denti e dare il massimo”.

Sul modulo da adottare: “Domani si tornerà al 3-5-2 che è l’assetto tattico che ha assicurato maggiore equilibro e che a Modena non è stato possibile mettere in campo per le assenze di Bernardini e Trevisan. Sull’undici che andrà in campo ho ancora alcuni dubbi a centrocampo e in attacco e domani deciderò”.

Sulla formazione allenata da Rastelli: “Il Cagliari è una squadra che ha tecnica, fisicità in tutti i reparti e abbondanza di giocatori. Dovremo scendere in campo pronti a dare tutto per provare a fare risultato”.

Torrente ha quindi concluso: “Domani sarà l’ultima gara casalinga del 2015 e vogliamo cogliere l’occasione per regalare una gioia a noi e ai nostri tifosi. In questi mesi abbiamo dovuto fronteggiare tante assenze ed errori arbitrali che hanno condizionato il nostro cammino ma questo non deve essere un alibi: pensiamo soltanto a scendere in campo e a dare il massimo per riuscire a fare risultato anche con l’aiuto dei nostri tifosi”.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button