Salernitana, scadenze di giugno: un'altra grana per il club

Quando si parla di Salernitana, nella specifica del sodalizio di via Allende che fa capo al club granata, si pensano sempre alle parole rilasciate in passato dal co-patron Claudio Lotito ai microfoni delle emittenti locali che si occupavano e che si occupano tutt’ora dell’ippocampo, ovvero al fatto che dietro c’è sempre una società solida su […]

Quando si parla di Salernitana, nella specifica del sodalizio di via Allende che fa capo al club granata, si pensano sempre alle parole rilasciate in passato dal co-patron Claudio Lotito ai microfoni delle emittenti locali che si occupavano e che si occupano tutt’ora dell’ippocampo, ovvero al fatto che dietro c’è sempre una società solida su cui si può fare affidamento per il futuro. Queste parole ritornano sicuramente a fiorire alla vigilia delle numerose pratiche burocratiche che, con il sopraggiungere della stagione estiva, dovranno essere affrontate con una certa urgenza.

Stando a quanto racconta il portale “ZonaCalcio”, saranno davvero caldi gli ultimi giorni del mese di giugno in casa Salernitana. Pare, infatti, che il 20 giugno la società dovrà rendere conto dei criteri infrastrutturali, ad esempio: quelli relativi allo stadio e alla sua capienza. Il 26 si dovrà presentare alla Co.Vi.Co.C., l’attestazione dell’avvenuto pagamento dei compensi dovuti sino al 31 maggio del 2017 e bisognerà (sempre nella stessa data) iscriversi ai campionati di: Under 17, Under 16 e Under 15, tesserare allenatori in possesso di patentino Uefa per le categorie Allievi, Giovanissimi ed Esordienti e tesserare quaranta calciatrici Under 12.

Il 30 giugno, la società di via Allende, dovrà presentare il bilancio societario della stagione conclusa e la previsione per il nuovo anno, oltre all’attestazione presso la Co.Vi.So.C. dell’avvenuto pagamento delle ritenute Irpef sino ad aprile del 2017 e dei contributi Irpef fino a maggio del medesimo anno. Nell’ultimo giorno di giugno, invece, la Salernitana dovrà iscriversi al prossimo campionato cadetto, grazie ad una fideilussione di 800.000 euro e conseguentemente presentare la documentazione legata alla vigenza della società e alla composizione della compagine sociale. Se ci saranno ritardi, i provvedimenti disciplinari consisteranno in una severa penalizzazione.

TAG