Una bruttissima Salernitana crolla a Terni. I rossoverdi calano il poker. Espulso Gabionetta

La Salernitana crolla a Terni ed è penultima, da sola, in classifica. Secondo 4-0 subito stagionale per gli uomini di Menichini che terminano il match, per l’ennesima volta, in dieci con l’espulsione di un indecoroso Gabionetta, cui match dura solamente tre minuti. Il prossimo turno vedrà i granata affrontare il Crotone, secondo in classifica. PREVIEW […]

La Salernitana crolla a Terni ed è penultima, da sola, in classifica. Secondo 4-0 subito stagionale per gli uomini di Menichini che terminano il match, per l’ennesima volta, in dieci con l’espulsione di un indecoroso Gabionetta, cui match dura solamente tre minuti. Il prossimo turno vedrà i granata affrontare il Crotone, secondo in classifica.

PREVIEW – Match di vitale importanza per la Salernitana che è alla ricerca di continuità dopo l’ottima prova di sabato scorso contro il Pescara. Menichini presenta un paio di novità, anche a seguito degli infortuni (Ronaldo ed Odjer) e delle squalifiche (Empereur e Zito) rimediati negli scorsi giorni. Sarà 3-5-2 con Pestrin libero, Ceccarelli e Bernardini a completare il pacchetto arretrato. Franco e Colombo agiranno sulle fasce, Moro-Pestrin ed Oikonomidis costituiranno la mediana. In avanti confermato il duo Donnarumma – Coda. Breda, storico ex della partita, ripropone l’abituale 4-2-3-1 con tre variazioni tattiche: l’inserimento di Zanon sulla destra, l’avanzamento di Janse sulla linea dei trequartisti e Ceravolo punta centrale in luogo di Avenatti.

PRIMO TEMPO – Prime fasi di gioco molto intense: dopo dieci secondi Donnarumma ha sul destro l’opportunità di portare in vantaggio gli ospiti ma Mazzoni respinge con i pugni; al quinto risposta della Ternana con Ceravolo che impegna severamente Terracciano. Al nono vantaggio dei padroni di casa: Furlan prende le sembianze di Alberto Tomba e semina in slalom la difesa granata scaricando un destro fortissimo che termina alle spalle dell’estremo difensore granata. Ritmi elevati, l’arbitro sanziona Coppola e Ceccarelli per alcuni falli tattici. Azione corale della Salernitana, Bovo serve un ottimo assist per Oikonomidis, il cui tiro viene egregiamente parato da Mazzoni in corner. Al ventiseiesimo miracolo di Terracciano su Furlan: l’autore del goal liscia un primo tentativo di conclusione, la palla rimane lì, carica il destro e il portiere granata è costretto ad una parata spettacolare che nega la gioia della doppietta all’esterno veneto. Sul calcio d’angolo susseguente, in mischia, Ceravolo sbaglia da buona posizione.

Al trentesimo raddoppia la Ternana: Falletti serve sul filo del fuorigioco Ceravolo che batte Terracciano in uscita. Subito dopo ci prova Donnarumma che viene ammonito dall’arbitro per simulazione (provvedimento eccessivamente severo). La Salernitana continua a macinare gioco ma Oikonomidis da buona posizione manda a lato di testa. Al trentanovesimo il tris dei padroni di casa: Meccariello sbuca dal nulla ed infila la colpevolissima retroguardia granata. Notte buia per gli uomini di Menichini che tentano con Coda (nell’occasione ammonito Meccariello) di raddrizzare la contesa su calcio di punizione ma senza costrutto. Ternana cinica, risultato pesante per la compagine avente il cavalluccio sul petto, fragilissima in difesa, propositiva in attacco.

SECONDO TEMPO –  Subito dentro Gabionetta in luogo di Bovo, con la Salernitana che gioca con il 4-4-2 con il brasiliano largo sulla destra ed Oikonomidis esterno mancino, Pestrin ritorna a centrocampo. Il secondo tempo inizia con un dejavù: dopo pochi istanti Donnarumma riprova a battere Mazzoni ma il numero uno degli umbri nega la gioia del goal all’attaccante di Torre Annunziata. Dura solamente quattro minuti il match di Gabionetta: il brasiliano, che non timbra il cartellino dalla gara di andata contro la Ternana, si fa espellere per un’entrataccia sconsiderata ai danni di Falletti. Succede ben poco durante la seconda frazione, a parte la girandola dei cambi (la Salernitana inserisce Gatto per Donnarumma e Bus per Coda mentre Breda opta per Belloni, Signorelli e Gondo in luogo di Janse, Busellato e Ceravolo) e un tiro di Pestrin terminato a lato. Negli ultimi minuti, Colombo subisce un brutto colpo alla spalla e pertanto i granata rimangono in nove. La Ternana, infine, cala il poker al 90esimo: Falletti, sgusciante come non mai, piazza un preciso diagonale alla destra di Terracciano. Dopo quattro minuti l’arbitro Pezzuto fischia la fine delle ostilità: una brutta Salernitana crolla a Terni. La salvezza, ora, è davvero difficile.

TERNANA (4-2-3-1): Mazzoni; Zanon, Gonzalez, Meccariello, Vitale; Busellato (27′ st Signorelli), Coppola; Janse (20′ st Belloni), Falletti, Furlan; Ceravolo (33′ st Gondo). In panchina: Sala, Valjent, Zampa, Avenatti, Palumbo, Grossi. Allenatore: Breda.

SALERNITANA (3-5-2): Terracciano; Pestrin, Bernardini, Ceccarelli; Colombo, Bovo (1′ st Gabbionetta), Moro, Oikonomidis, Franco; Coda (34′ st Bus), Donnarumma (8′ st Gatto). In panchina: Strakosha, Pollace, Trevisan, Bagadur. Allenatore: Menichini.

ARBITRO: Pezzuto di Lecce (assistenti Callari e Borzomì)

RETI: 10′ pt Furlan, 30′ pt Ceravolo, 39′ pt Meccariello, 44′ st Falletti

fonte foto: Ternana calcio

TAG