Dal 10 maggio a Salerno tornano le messe: funzioni all’aperto rispettando le misure di sicurezza

salerno-10-maggio-messe-aperto

Sembra che dal 10 maggio, a Salerno e non solo, sarà possisibile prendere parte alle messe: le funzioni saranno all'aperto, rispettando le distanze

Coronavirus, dopo la presa di posizione della Cei sembra che sia stata trovata un’intesa con il Governo. Anche se non c’è ancora la comunicazione ufficiale da parte del Premier Conte, sembra che dal 10 maggio, a Salerno e non solo, sarà possisibile prendere parte alle messe: le funzioni saranno all’aperto, sempre rispettando le misure di sicurezza.

Coronavirus, Salerno: tornano le messe dal 10 maggio

In un’intervista a Il Mattino, il parroco della parrocchia di San Demetrio, monsignor Mario Salerno, commenta l’apertura da parte del Giverno verso il ripristino delle funzioni religiose

Le nostre chiese consentono il tanto richiesto distanziamento sociale per cui, con le dovute precauzioni e presidi sanitari, celebriamo la nostra messa con il popolo. Nella mia chiesa ci sono 300 posti a sedere. Volendo mettere due persone ai lati opposti del banco e utilizzando un banco sì e un altro no garantiremmo il massimo del distanziamento sociale ospitando anche 100 fedeli, tutti con mascherine ovviamente. Dove sarebbe il problema? E questo per i momenti festivi. Nei giorni feriali vi è una presenza al massimo di venti fedeli. Verremo denunciati? Ne pagheremo le conseguenze? È disobbedienza civile? È obiezione di coscienza? La si chiami come si vuole, ma di certo non è superficialità o dispregio della salute pubblica.

La gioia dei fedeli

L’opinione dei parroci è chiara da tempo ormai, ma questa apertura sembra abbia allentato la tensione e aver restitiuito speranza a quanti, anche tra i fedeli, chiedevano a gran voce di ritrovare i luoghi dove potersi raccogliere in preghiera e trovare conforto.

Sostieni la nostra redazione.

Offrici un caffè

TAG