Cronaca

Salerno, 10 tonnellate di prodotti ittici ritirati dai mercati

SALERNO. Stando a quanto riporta il quotidiano “La Città”, svariate specie di pesci avariati sono stati congelati e in seguito rivenduti come freschi. I risultati del blitz della Capitaneria di porto salernitana in ristoranti, mercati, centri di distribuzione, pescherie e magazzini in tutta la provincia hanno impedito che 10 tonnellate di pesce avariato e “messo a nuovo” andasse a finire sulle tavole dei cittadini.

L’operazione è stata egregiamente coordinata dal capitano di vascello Gaetano Angora, è scattata l’1 dicembre ed è destinata a proseguire fino al 6 di gennaio. Sono stati passati a setaccio i banconi da Positano a Sapri, a caccia di prodotti taroccati, scaduti, sconosciuti, conservati male o avariati. Al momento il bottino è ricco, nella prima fase sono scattate 20 denunce penali e una decina di sequestri sia amministrativi che penali, per un totale di 10 tonnellate di prodotti ittici.

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio