Cronaca

Salerno, 32 parcheggiatori abusivi arrestati: tra di loro c’è anche l’aguzzino di Chicca

SALERNO. C’è anche Antonio Fuoco tra i parcheggiatori abusivi arrestati nella giornata di ieri a Salerno.

Lui, l’uomo che lo scorso anno uccise a calci la sua cagnetta e che per questa vicenda il 60enne è sotto processo con la prossima udienza prevista per il prossimo 9 luglio.

Era il 15 febbraio dello scorso anno, infatti, quando la cagnolina Chicca di circa 6 mesi, venne uccisa a calci – nel quartiere Pastena a Salerno – dal suo padrone.

L’aguzzino di Chicca

L’uomo che avrebbe dovuto amarla e proteggerla e che, invece, in quel momento, avrebbe potuto sfogare la sua rabbia su chiunque. In poche ore la notizia rimbalzò di cellulare in cellulare e il nome del killer fu noto a tutti: la barbara uccisione ha scosso le coscienze nel profondo tanto che si è costituito un comitato spontaneo che chiede giustizia ed una condanna esemplare per Fuoco.

Fuoco operava in un’area di parcheggio su lungomare Colombo. Area che divideva con Vincenzo Giordano interscambiandosi nei ruoli e nelle condotte pretendendo soldi dai cittadini che usufruivano degli spazi adibiti a parcheggio nei pressi del Polo Nautico.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button