Roccapiemonte, abusò della nipotina e dell’amica: condanna in arrivo per il nonno orco

pedofilia

Abusò della nipotina di 10 anni e poi, anche la sua amichetta. È stato condannato a 12 anni di carcere un anziano di 70 anni

Abusò della nipotina di 10 anni e poi, anche la sua amichetta. È stato condannato a 12 anni di carcere un anziano di 70 anni, accusato di due episodi di violenza sessuale.

Condannato il nonno orco per stupro

Ieri la sentenza del collegio presieduto dal giudice Anna Allegro, che ha invece assolto la madre di una delle vittime, precedentemente accusata di non aver impedito le violenze, pur avendone avuto conoscenza. In attesa di leggere le motivazioni, resta l’attendibilità delle due vittime, così come accertato dal consulente della procura, che aveva invece chiesto condanne severe per entrambi gli imputati nella sua requisitoria. I due furono arrestati lo scorso agosto, dai carabinieri. L’inchiesta era nata dalle confidenze di una vicina di casa ad un assistente sociale del comune di Roccapiemonte, che a sua volta informò la procura, con il lavoro investigativo svolto dai carabinieri della sezione di polizia giudiziaria.

Le accuse

Secondo le accuse, l’anziano aveva commesso abusi sulla propria nipotina. La madre invece, assolta e difesa dal legale Eduardo Sorrentino, era accusata di non aver impedito quegli approcci, pur essendone a conoscenza. Ma già in fase di Riesame, gli elementi di colpevolezza nei suoi riguardi erano caduti, portandola alla scarcerazione.

Per il 70enne, invece, l’accusa era quella di aver obbligato la piccola a subire atti sessuali: l’uomo si sarebbe mostrato nudo, davanti a lei, per poi toccarla nelle parti intime. L’anziano ha già una condanna definitiva per violenza sessuale, commessa proprio nei riguardi della figlia, madre di una delle due minori. L’inchiesta fu coordinata dal sostituto procuratore Gaetana Amoruso. Il secondo episodio che riguardava l’imputato, invece, vedeva come vittima l’amica della nipote. Anche lei, in un’occasione, sarebbe stata violata, con toccamenti subiti nelle parti intime. Due episodi, messi insieme e ricostruiti anche grazie alle testimonianze di alcune maestre, che riferirono degli strani comportamenti delle due bambine.

TAG